La Valtellina si presenta a Roma: gli highlight della stagione estiva

Presentata a Roma l’offerta della stagione estiva 2024 della Valtellina, con un focus particolare sull’ambito sportivo e sugli eventi legati al bike. A due ore di treno da Milano e almeno cinque da Roma, la Valtellina vanta due parchi nazionali: quello dello Stelvio e quello delle Alpi Orobie.

I target: famiglie e sportivi in testa

“In particolar modo – si è espresso Manuel Pozzoni, marketing manager di Turismo Valtellina – ospitiamo dopo le famiglie il mondo del ciclismo e quello del trekking. In programma due grandi iniziative. La prima, Enjoy Stelvio Valtellina, prevede un calendario di chiusura al traffico motorizzato dei principali passi alpini per lasciare libertà agli appassionati della bici. E poi l’altro grande evento, tra pochi giorni, il passaggio del Giro d’Italia con l’arrivo di tappa a Livigno e ripartenza con la scalata del passo dello Stelvio”.

Natura protagonista del prodotto turistico

Per le famiglie, l’azienda di promozione della Valtellina ha diverse proposte sulle attività da svolgere, tra queste l’osservatorio ecofaunistico-alpino dell’Aprica. “E’ un’area di 25 ettari all’interno della quale si trovano camosci, stambecchi, cervi. Lungo questo sentiero didattico le famiglie possono visitare questi luoghi da vicino. Sempre per le famiglie – ha sottolineato il manager – promuoviamo delle attività naturalistiche negli alpeggi e in malga per far scoprire la produzione del burro e dei formaggi. L’iniziativa ‘Passaporto in giro per gli alpeggi‘ è promossa dal Consorzio turistico Sondrio Valmalenco, che di fatto prevede la consegna di questo pass per valorizzare e fare scoprire come nascono gli alpeggi e favorire il contatto con la natura e con le tradizioni”.

Stagionalità più ampia

La Valtellina negli ultimi anni è cresciuta molto, tanto che a livello di presenze non c’è molta differenza tra inverno e estate. “La Valtellina non è solo sci – ha ribadito Pozzoni -. Tra due anni parteciperemo ai Giochi olimpici invernali di Milano-Cortina con delle gare a Bormio e a Livigno. Ma non solo neve: anche gli amanti del trekking, ciclismo e della natura trovano in Valtellina quanto possano desiderare”. La stagionalità estiva si protrae fino a metà settembre, ma “sta crescendo anche l’autunno grazie a un ricco calendario di eventi enogastronomici e del bike. Ovviamente l’inverno e l’estate restano le due stagioni che richiamano più turisti”. A.To.

Tags: ,

Potrebbe interessarti