Visit Italy lancia “Monna Lisa” l’Ai nel mondo travel

La Gioconda abbandona la cornice che l’ha intrappolata per secoli per fare ritorno in Italia. E’ l’annuncio improvviso che ha sorpreso i passanti di Times Square e il video virale sull’account Instagram @monnalisareal ha raccolto oltre 2,5 milioni di visualizzazioni e quasi 40mila interazioni, scatenando sorpresa e curiosità a livello globale. Il viaggio lo si può seguire attraverso i social media, tramite aggiornamenti in tempo reale e post creativi.

L’Ai Monna Lisa

Tutto ciò è possibile tramite Monna Lisa, la prima intelligenza artificiale italiana nel mondo del travel, che si propone anche come influencer digitale. E’ stata progettata da Visit Italy, il principale canale di promozione indipendente dell’Italia nel mondo, è ispirata al volto più famoso nella storia dell’arte ed è stata portata alla vita grazie a tecnologie all’avanguardia, diventando un rivoluzionario strumento di pianificazione dei viaggi e un punto di riferimento nel mondo digitale – si legge nella nota.

Monna Lisa è stata progettata per assistere i viaggiatori nella creazione di itinerari su misura, basati su contenuti locali autentici e ricchi. Con l’obiettivo di andare oltre le tradizionali visite turistiche, permette ai visitatori di immergersi nella cultura, nelle storie e nelle tradizioni italiane, proponendo loro un’esperienza autentica e personalizzata che valorizzi il benessere delle comunità ospitanti.

L’obiettivo

A entrare nel merito e a raccontare di cosa si tratta è Ruben Santopietro, ceo di Visit Italy: “La nostra missione è trasformare il modo in cui i viaggiatori vivono l’Italia, offrendo loro un’esperienza autentica e personalizzata che valorizzi il benessere delle comunità locali. Monna Lisa unisce tecnologia e sapere umano rendendo possibile l’esplorazione dell’Italia come un local, guidando i visitatori attraverso le città d’arte, i borghi storici e le gemme nascoste del nostro Paese”.

Monna Lisa offre suggerimenti reali, basati sui contenuti realizzati dai local sul portale visititaly.eu. Attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale, Visit Italy mira a personalizzare l’esperienza di viaggio, permettendo ai viaggiatori di esplorare l’Italia, dalle città d’arte ai borghi, passando per paesaggi e gioielli nascosti. Inoltre, utilizza algoritmi di intelligenza artificiale per analizzare le preferenze e i desideri dei viaggiatori, combinandoli con un database vasto e dettagliato di destinazioni, esperienze, attività in tutta Italia. Gli utenti possono interagire con “Monna Lisa” attraverso il portale dedicato www.monnalisa.ai o attraverso il portale visititaly.eu, fornendo informazioni su ciò che cercano: arte, cibo, natura, avventura, relax, o una combinazione di questi elementi. La tecnologia elabora queste informazioni e crea itinerari personalizzati che riflettono le esigenze e i desideri del viaggiatore.

La scelta del nome

“La scelta di chiamare questa Ai Monna Lisa non è casuale – afferma Santopietro -. Nonostante sia a chilometri di distanza, l’opera più celebrata di Leonardo da Vinci è rappresentazione dell’italianità nel mondo, della bellezza eterna e della maestria del genio nostrano. Così la nostra versione della Monna Lisa scavalca i confini e ritorna nella terra che ha ispirato la sua nascita, segnando un ritorno alle radici per il turismo italiano. Questo progetto sottolinea l’importanza di riconnettersi con l’essenza culturale e storica dell’Italia, promuovendo un tipo di turismo che valorizza la profondità e l’autenticità delle esperienze di viaggio. Il turismo delle radici trova in Monna Lisa uno strumento perfetto per essere esplorato: i visitatori potranno immergersi completamente nelle tradizioni, nell’arte, nella cucina e nei paesaggi che rendono l’Italia unica, creando un legame personale e indimenticabile con il Paese”.

Tags:

Potrebbe interessarti