Isola d’Elba, i progetti per l’incoming: focus sul mercato tedesco

Un progetto di ampio respiro per spingere sul mercato tedesco. Lo sta mettendo in campo l’Isola d’Elba, dove negli scorsi giorni hanno esordito due nuove tratte con la compagnia aerea Rhein Neckar Air: in particolare, sono atterrati all’aeroporto di Marina di Campo il volo in arrivo da Mannheim, città nel sud ovest della Germania non lontana da Francoforte, e quello in arrivo da Friedrichshafen, sul lago di Costanza.

Il ponte con la Germania

I voli saranno operativi ogni venerdì fino al 4 ottobre, coprendo interamente il periodo estivo e parte delle stagioni spalla, la fine della primavera e l’inizio dell’autunno. “Questi collegamenti con la Germania sono estremamente importanti per la nostra isola ed infatti l’impegno della Gat e di tutte le istituzioni elbane va nel senso di supportare tali iniziative – commenta Niccolò Censi, coordinatore della Gestione associata per il Turismo dell’Isola d’Elba – I collegamenti aerei sono infatti una risorsa indispensabile per un posizionamento dell’Elba sul mercato internazionale del turismo e continueremo a sviluppare sinergie con tutti gli operatori al fine di promuovere sempre più tali opportunità. Grazie a Rna, le due destinazioni, Friederichshafen e Mannheim, sono ora collegate all’Elba da voli di poco più di un’ora, aprendo così nuove prospettive per il futuro della connettività aerea elbana in un mercato chiave a livello turistico come quello tedesco”.

Sul tavolo anche la continuità territoriale

Per Maurizio Serini, presidente di Alatoscana, società che gestisce l’aeroporto di Marina di Campo “oggi inizia ufficialmente un nuovo collegamento tra l’Isola D’Elba e la Germania ed è solo il primo passo verso un progetto di più ampio respiro. Per la fine del mese di maggio la Regione Toscana ha convocato la conferenza dei servizi per la continuità territoriale, altro tassello fondamentale il rilancio del nostro scalo. Allo stesso tempo stiamo avendo diversi incontri con gli operatori per vedere se è possibile aprire qualche altra rotta per il periodo estivo. Nei prossimi mesi – prosegue il Presidente – lavoreremo alla redazione di un master plan per definire le linee di sviluppo dello scalo elbano, un’infrastruttura per noi fondamentale per la crescita di un turismo più consapevole disposto a scoprire la nostra isola in momenti diversi dell’anno e con modalità diverse”.

Le iniziative in cantiere

“Ringrazio in primo luogo il pool di tour operator di Mannheim e Friederichshafen (High Life Reisen e UKS Travel) che hanno unito i loro programmi e congiuntamente finanziato per intero l’operazione rendendola possibile – commenta Claudio Della Lucia, consigliere delegato aeroporto Isola d’Elba di Federalberghi – associazione albergatori Isola d’Elba -. Auguriamo loro il massimo successo e continueremo a garantire loro la massima collaborazione anche incrementando, rispetto a quest’anno, le iniziative promozionali congiunte per gli anni a venire. Questo risultato è stato possibile grazie ad una stretta sinergia con AlaToscana, che ha permesso di mettere a fattore comune contatti ed opportunità di entrambi per giungere ad un accordo con gli operatori. Crediamo che questo sia il modello da seguire e rinnoviamo la disponibilità a dare il nostro supporto, per quanto di nostra competenza, nel ricercare e sfruttare tutte le opportunità che la infrastruttura aeroportuale può garantire al nostro territorio”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti