Ai nel travel: è nata Turismi.AI, l’associazione italiana

E’ nata Turismi.AI, è l’associazione no profit, che ha l’obiettivo di esplorare e promuovere l’uso dell’intelligenza artificiale nel settore turistico, condividere e diffondere soluzioni innovative, informare e formare gli operatori turistici e favorire l’adozione di tecnologie AI based eticamente sostenibili per l’industria del travel.

L’annuncio della sua costituzione è stato dato in occasione del convegno organizzato dal ministero del Turismo sull’ecosistema digitale del turismo italiano, svoltosi durante il Forum PA 2024 a Roma.

I soci fondatori

I soci fondatori sono tre: Edoardo Colombo, esperto di trasformazione digitale nel turismo, assume la carica di presidente, mentre i vice presidenti sono Antonio Barreca, direttore generale di Federturismo Confindustria e Mirko Lalli, ceo cofounder di The Data Appeal Company.

Turismi.AI intende unire le forze di imprese tecnologiche, start-up, aziende turistiche, istituti di ricerca e università per sviluppare progetti trasversali di filiera e diventare un centro di competenze per la realizzazione di partenariati tecnologici utili a favorire l’incontro tra domanda e offerta nel settore dell’AI per il turismo.

Chi ha aderito

Durante il primo round ad inviti hanno aderito all’associazione al momento 18 realtà che sono: Google Italy Srl, Trentino holidays Srl, Bluvacanze SpA, Federturismo Confindustria, Cultura e Turismo Italiae, Carraro LAB Srl, Exprivia SpA, Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Mastercard Italia, Fastweb SpA, Gruppo Almaviva, Teamwork Srl, Best Western Hotels Italia Scpa, HIA Impresa Sociale Srl, Jampaa Srl, Gruppo Univers Srl, Valica SpA, Digitalia Srl.

Le attività

Tra le attività di Turismi.Ai rientrano ricerca e sviluppo per promuovere la ricerca su nuove tecnologie di intelligenza artificiale specificamente adattate alle esigenze del turismo. Formazione ed educazione attraverso workshop e seminari per formare i professionisti del settore sull’utilizzo dell’IA, networking e collaborazione per creare una rete di professionisti e aziende per scambiare idee
e buone pratiche. Sviluppare soluzioni che contribuiscano alla sostenibilità del settore turistico attraverso l’adozione di tecnologie AI.

Tra le attività rientra l’elaborazione di un position paper a supporto delle iniziative previste in occasione del G7 Turismo che si terrà in autunno a Firenze e che avrà un focus sull’AI. Turismi.Ai sta inoltre lavorando all’organizzazione della Prima Conferenza Nazionale sull’Intelligenza Artificiale nel Turismo.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato