Edizione 2024 per The Glamour Hotel Event

Si è svolta a Milano martedì 21 maggio l’edizione 2024 di The Glamour Hotel Event. Un successo riconfermato per uno degli appuntamenti diventati ‘place to be’ per i principali top player dell’ospitalità.

Luogo privilegiato per incontrare colleghi, amici e intrecciare nuove relazioni. Tante e diverse le figure e le professionalità del mondo dell’ospitalità di lusso che si sono riunite: proprietari di hotel indipendenti e di gruppi alberghieri, ceo o managing director di catene internazionali, immobiliaristi, general manager, responsabili di sviluppo di brand e acquisti, architetti, interior designer, advisor, nomi d’eccellenza della ristorazione.

The Glamour Hotel Event è un salotto elitario, cresciuto nel tempo e che oggi si afferma come uno degli appuntamenti must to be del settore, con due edizioni annue, Milano e Roma.

In un’atmosfera di festa e rilassata, sorrisi, chiacchere, grandi idee, progetti, musica e buon cibo. Ma anche incontri dai quali posso nascere opportunità di business.
Una cosa è certa, sui trend che definiscono le nuove declinazioni del lusso, sono tutti d’accordo: innovazione, sostenibilità, design e esperienze autentiche per gli ospiti.

La suggestiva cornice per il cocktail party è stata VMaison Hotel, inaspettato e eclettico boutique hotel nel cuore di Brera. L’incantevole giardino, oasi di esclusiva tranquillità, e gli interni, espressione di modernità, hanno accolto gli ospiti in un’atmosfera di stile, ma con il sapore e il calore di casa.

Coinvolgente l’intrattenimento musicale con la suadente voce di Daniela Bessia, artista di fama internazionale, musicista, attrice, compositrice influencer e personaggio televisivo, conosciuta con il nome d’arte An Da e protagonista nel Paese mandarino di China’s Got Talent.

Invitanti le proposte menù presentate da Stendhal, storico nome della ristorazione milanese. Ecco quindi i famosi fiori di zucca ‘Stendhal’, caponata alla siciliana e mezze maniche alla norma con ricotta salata. In abbinamento a bollicine e gin tonic firmati ‘Originario’ dai sentori al peperoncino e ai capperi di Sicilia.

I partecipanti

Tanti gli ospiti che hanno preso parte all’evento, tra cui i rappresentanti di alcuni dei più dinamici gruppi dell’hotellerie globale come Marco Gilardi, senior operations director Italy & Usa Gruppo Minor, Andrea Quadrio Curzio, proprietario di QC Terme, Pippo Russotti, managing director Russotti Gestioni Hotels S.p.A., Vincenzo Finizzola, Gruppo Marseglia, Tany e Francesco Nardi, proprietari dell’Hotel de La Ville Monza,  Harry Charles Mills Sciò founder & ceo FORTVNY – Hospitality Consulting.  

 Tra i nomi presenti Andrea Obertello, General Manager, Four Seasons Milano, Nicolas Auger, general manager Grand Hotel et de Milan, Maurizio Romani, cluster general manager l’Albereta e l’Andana, Paolo Comparozzi  general manager, NHOW Milano, Fabiana Chironna, general manager NH Collection Milano Touring.

E ancora Matthias Welzel, general manager, Hilton Lake Como, Sandra Foucher, general manager,  Nyx Milano, Gruppo Leonardo Hotels, Damiano Decrescenzo managing director Planetaria Hotels, Francesco Barattini, hotel manager Starhotel Rosa Grand, Barbara Rohner, general manager, Magna Pars Suite Hotel

E ancora responsabili di sviluppo di bBrand: Filippo Papa, director, development Italy Marriott International, Angelica Corsini, business development director di Arsenale Spa, Ilaria Picozzi, business development & acquisition manager Bluserena Hotels & Resorts, Federica Maria Ferrari, senior business development manager Radisson Hotel Group.

Da Firenze Xin Ge Liu, definita da Fortune Italia tra le ’40 under 40 food industry. Nel suo ricercato ristorante ‘Il Gusto di Xinge’ disegna l’eleganza di un nuovo mondo della cucina cinese, connettendo lo street food del Celeste Impero con le materie prime mediterranee.

Dalle Dolomiti, Lukas Burkia sales and marketing Manager FORESTIS divenuto un icona di ospitalità  a 5 stelle, grazie alla Famiglia Hinteregger, che ha saputo coniugare natura e lusso.

La regia dell’evento è da sempre affidata a Monia Ronconi, Founder & Web editor di HotelmyPassion, il sito lifestyle dedicato agli hotel lover più esigenti e alla ricerca di raffinate esperienze.

Un momento reso possibile da sponsor d’eccellenza come Simmons, brand icona mondiale del bedding e Pedersoli Milano, azienda storica per la fornitura di biancheria e servizi lavanderia. Sambonet – RosenthalGrandimpianti AliPrima.

Nomi che con la qualità dei loro prodotti e servizi garantiscono un soggiorno a ‘5 stelle’ per gli ospiti d’hotel.

Milano capitale del design, della moda e regina di ospitalità – I numeri e le novità

E’ ancora nell’aria l’effervescenza della Milan Design Week, che ha registrato un’affluenza record, con 361.417 presenze complessive, in crescita del 17,1%, e durante la quale gli alberghi si sono trasformati in location all’avanguardia con installazioni futuristiche. Non vi è dubbio che esista una stretta relazione tra il mondo dell’ospitalità e quello del design e non a caso sono sempre più ricercati nomi di architetti blasonati che con il loro gusto e creatività contribuiscono a rendere iconici e di respiro internazionale i progetti di hotel.

Intanto le previsioni per l’estate sono positive: secondo i dati di Str Costar il tasso di occupazione stimato sale del 9% a Roma e del 22% a Milano. Nel 2023, poi, il comparto alberghiero ha raggiunto la seconda posizione per valore delle compravendite immobiliari in Italia. La vendita dell’hotel Six Senses di Roma è stata la più importante transazione conclusa nel nostro Paese lo scorso anno, con 2,6 milioni di euro pagati per ognuna delle 95 stanze.

E proprio Milano sarà il palcoscenico di diverse novità di prestigio: Rocco Forte House, in estate aprirà in via Manzoni 46, in un edificio ristrutturato su progetto di Asti Architetti con interni disegnati da Olga Polizzi, director of design di Rocco Forte Hotels, e Paolo Moschino per Nicholas Haslam. Undici appartamenti, in cui gli ospiti avranno accesso al centro fitness nel seminterrato e all’intima caffetteria progettata nel cortile al piano terra. In arrivo anche due marchi di Sircle Collection, società di gestione e sviluppo hospitality basata a Amsterdam: la prima è Max Brown Missori, situato a poca distanza dalla celebre piazza milanese, in via Lentasio 3 nell’edificio che ospitava il vecchio Hotel Ascot. La seconda è Sircle Milano, hotel con 71 attici all’interno della Torre Velasca, situato nelle vicinanze di piazza Missori. Infine Calimala, in via Melzo 7, nella zona di Porta Venezia, un albergo con 90 stanze, dotato di palestra, 2 rooftop, bar, ristorante e piscina.

Strutture che vanno ad aumentare una ricettività che già conta su un’offerta di 671 alberghi, di cui 26 sono di lusso, un numero stabile rispetto al 2019, quando si annoveravano 25 hotel 5 stelle. Grande attesa per l’apertura di un luxury lifestyle hotel della catena Marriott in Piazzetta Bossi, vicino al Teatro alla Scala di Milano, con progetto dello studio Asti Architetti con Artelia Italia e Proges Engineering e interni dello Studio Urquiola.

Ma le inaugurazioni meneghine di alta gamma non finiscono qui: nel 2024 sarà la volta di Carlton Hotel, W Milan Duomo (palazzo Matteotti, ex Boscolo), Hotel Milano (Sd Hotels), The Plein Hotel e Residence Club Milano, mentre per il 2025 ci saranno il JK Place Milano, Rosewood Milano ed Edition Milan. Nel 2026 toccherà a Six Senses Milano e Hotel Duomo Milano Via Dogana.

Tags: ,

Potrebbe interessarti