Studio Deloitte: effetto prezzo sui turisti americani

Risulta in aumento il numero di americani che sceglie di non viaggiare quest’estate a causa dei prezzi elevati. Lo svela l’indagine 2024  Summer Travel Survey di Deloitte, secondo la quale il 48% degli americani prevede di viaggiare e soggiornare in alloggi a pagamento quest’estate, con un leggero calo rispetto all’anno scorso.

Costi in viaggio

I prezzi elevati, però, secondo quanto riportato dalla stampa Usa, stanno portando un numero maggiore di persone a evitare del tutto i viaggi. Quasi un terzo (32%) dei non viaggiatori prevede di rimanere a casa a causa degli attuali costi di viaggio, con un aumento di 8 punti percentuali rispetto all’estate 2023. Lo studio ha rilevato che il numero di americani che prevedono di fare viaggi di piacere diminuirà leggermente quest’estate, con un calo di 2 punti rispetto al 2023, e che gli americani in generale faranno meno vacanze, 2,3 viaggi rispetto ai 3,1 del 2023.

Hotel e voli frenano le partenze

Lo studio ha rilevato che la tariffa media giornaliera (Adr) degli hotel quest’estate e le tariffe aeree nazionali di luglio aumenteranno entrambe del 3%. Così un numero maggiore di americani a basso reddito è scoraggiato dall’aumento dei prezzi, mentre gli americani ad alto reddito dovrebbero rappresentare una quota maggiore del pubblico in viaggio quest’estate, il 44% contro il 35% nel 2023. Chi viaggia spenderà di più (dal +6% al +13% rispetto al 2023). I budget estivi sono aumentati del 18%.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti