Lisbona in versione booklover

Un viaggio letterario perfetto per un weekend primaverile di relax e cultura. Lisbona ha ispirato generazioni di scrittori, tra cui due luminari della cultura portoghese: José Saramago e Fernando Pessoa. Immergersi tra le vie della città, per un tour letterario, significa rivivere le atmosfere evocate dalle loro opere. Ecco alcune tappe imperdibili per andare alla scoperta della capitale portoghese.

Fondazione José Saramago

Fondata nel 2007 all’interno della suggestiva dimora storica conosciuta come Casa dos Bicos, è stata costruita per volontà dello stesso autore. Gestita e presidiata da sua moglie, Pilar del Rio Gonçalves, offre una testimonianza della vita e delle opere di Saramago. Attraverso una mostra permanente a lui dedicata, la Fondazione rappresenta il luogo ideale per entrare in contatto con la sua creatività.

La storia di Praça do Rossio

Vero cuore pulsante della città, intriso di storia e di significato. È proprio qui che i personaggi principali del romanzo Memoriale del convento di Saramago, Blimunda e Baltasar, si sono incontrati per la prima volta durante un “auto da fé”: questo luogo infatti rappresenta un simbolo tangibile dei conflitti religiosi e sociali che hanno caratterizzato il Portogallo nel XVIII secolo.

Vista mozzafiato sul Tago

Cosa potrebbe essere più suggestivo di un panorama che ricrea le ambientazioni descritte dai più celebri scrittori portoghesi? Costa do Castelo è uno dei sette colli di Lisbona, forse il più affascinante. Da qui, è possibile godere di una vista panoramica mozzafiato sulla città e sul fiume Tago. Ai piedi della collina, con le sue antiche case su intricate stradine, si svolgono molte delle vicende narrate nei romanzi e nella letteratura portoghese.

Palácio Nacional de Mafra

Qui si entra in contatto con le opere e le atmosfere dei grandi autori che hanno reso questo luogo celebre, si tratta di un monastero che incarna l’essenza del barocco con la sua imponenza architettonica. Sul lato opposto dell’edificio, inoltre, si trova un balcone che si affaccia su una pietra che Saramago ha reso celebre dedicandole un intero capitolo in Memoriale del convento.

La Casa di Pessoa

Nella piazza di Sao Carlos si può individuare la casa natia di Fernando Pessoa, riconoscibile dalla presenza di una statua commemorativa. Tuttavia, questa dimora non corrisponde a quella dove lo scrittore ha trascorso per tutta la vita. Negli ultimi 15 anni, infatti ha abitato in Rua Coelho da Rocha, oggi nota come Casa Fernando Pessoa, un vero e proprio museo dedicato all’autore situato nel quartiere di Campo de Ourique che ospita una mostra allestita su tre piani.

Il caffè storico

Fra i numerosi e amati caffè letterari che arricchiscono la città di Lisbona, spicca in modo particolare il A Brasileira, noto per essere il caffè preferito di Fernando Pessoa. Situato al numero 120 di Rua Garret, questo locale è un punto di ritrovo culturale intriso di fascino. Decorato in stile liberty, è stato il rifugio prediletto del celebre poeta dove amava trascorrere ore immerso nella sua scrittura, sorseggiando tazze di assenzio o di bica, il caratteristico caffè portoghese.

Tags: ,

Potrebbe interessarti