Australia: gli arrivi internazionali vicini ai livelli 2019

Buone notizie per il turismo in Australia. A quanto affermato da Phillipa Harrisonmanaging director di Tourism Australia, i dati “degli arrivi dei visitatori internazionali si stanno avvicinando sempre di più ai livelli del 2019”. Lo ha affermato, parlando della recente edizione dell’Australian Tourism Exchange 2024, che si è conclusa lo scorso 23 maggio a Melbourne, registrando la partecipazione di 1.500 rappresentanti dell’industria turistica australiana e di 714 buyer internazionali, rilevando circa 50mila appuntamenti individuali. “Siamo orgogliosi dei numeri raggiunti in questa edizione”, ha detto.

L’Ate 25 torna a Brisbane

Durante l’ultima giornata di fiera a Melbourne è stato annunciato che, dopo 18 anni, l’edizione dell’Australian Tourism Exchange 2025 si terrà a Brisbane / Meanjin al Brisbane Convention & Exhibition Centre da lunedì 28 aprile 2025 a giovedì 1° maggio 2025.

“Melbourne ha svolto un ottimo lavoro ospitando l’Ate 24 e non vediamo l’ora di ritrovarci per questo appuntamento annuale nello Stato del Queensland. Confidiamo che, per quando l’Ate si terrà a Brisbane l’industria turistica australiana possa aver superato i numeri del 2019”, ha aggiunto Harrison.

L’Australian Tourism Exchange si conferma un evento “importante per le aziende turistiche australiane – ha affermato il senatore Don Farrell e ministro Federale del Commercio e del Turismo dell’Australia – attraverso il quale hanno l’opportunità di promuovere i propri prodotti e dimostrare al mondo che non c’è niente come l’Australia. Con il Queensland che si prepara a ospitare le Olimpiadi del 2032, è entusiasmante che l’Ate torni a Brisbane / Meanjin l’anno prossimo. Il Queensland è la patria di alcune delle esperienze più autentiche dell’Australia e sarà un eccellente padrone di casa in occasione dell’Ate nel 2025”.

La più desiderata dell’Australia

Dal canto suo Michael Healy, ministro del Turismo del Queensland, ha sottolineato che “il Queensland è la destinazione turistica preferita del Paese e rappresenta la delegazione più numerosa di operatori turistici che partecipa solitamente all’Ate. La fiera è l’evento di punta del nostro settore e non vediamo l’ora di poter collaborare con Tourism Australia a questo evento”.

Patricia O’Callaghan, ceo di tourism and events Queensland, ha commentato: “Siamo orgogliosi di essere la destinazione più desiderata dell’Australia e siamo lieti di accogliere l’Ate nel Queensland. Ospitare la fiera ci supporterà a raggiungere il nostro obiettivo di 44 miliardi Aud derivanti dal comparto turistico entro il 2032”.

Il momento di Brisbane

Anthony Ryan, ceo di Brisbane Economic Development Agency, ha posto l’accento sul fatto che “questo è il momento di Brisbane / Meanjin, recentemente nominata tra le migliori destinazioni al mondo da Lonely Planet, New York Times e Time Magazine”. Il fatto di ospitare l’Ate l’anno prossimo, la metterà “ulteriormente in risalto sulla scena mondiale. Brisbane accoglierà gli operatori turistici da tutto il Paese, permettendo loro di entrare in contatto con buyer internazionali e offrendo l’opportunità di esplorare le nuove attrazioni turistiche, i nuovi hotel, le esperienze culinarie e le gemme culturali della città. Sarà un’occasione indimenticabile per tutti i partecipanti”.

L’Australian Tourism Exchange 2025 sarà realizzato da Tourism Australia in collaborazione con Tourism Events Queensland, con il supporto della Brisbane Economic Development Agency.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti