Anno record per l’Arabia Saudita, a quota 100 milioni di turisti

La Economic Impact Research (Eir) 2024 del World Travel & Tourism Council (Wttc) ha rivelato un anno da record per i viaggi e il turismo in Arabia Saudita, con nuovi primati in termini di contributo al Pil, posti di lavoro nel settore e spesa dei visitatori, a testimonianza dell’impegno del Paese a diventare un polo turistico globale.

Lo scorso anno, il settore è cresciuto di oltre il 32%, contribuendo al Pilaudita con una cifra record di 444,3 miliardi di Sar, pari all’11,5% dell’intera economia. Questo dato ha superato il precedente record di quasi il 30% e sottolinea il nuovo ruolo centrale del settore nel quadro economico della nazione.

Posti di lavoro

I posti di lavoro sostenuti dal settore sono cresciuti di 436mila unità, raggiungendo più di 2,5 milioni di persone, pari a quasi un posto di lavoro su cinque nel Paese. Sebbene i posti di lavoro persi durante la pandemia siano stati completamente recuperati nel 2022, la ricerca mostra che l’occupazione del settore Viaggi e Turismo è aumentata di quasi il 24% rispetto al picco precedente.

La spesa dei visitatori internazionali è aumentata di quasi il 57%, raggiungendo i 227,4 miliardi di Sar, superando il precedente record di 93,6 miliardi di Sar, mentre la spesa dei visitatori nazionali è cresciuta del 21,5%, raggiungendo i 142,5 miliardi di Sar.

In anticipo

Con sette anni di anticipo rispetto al suo obiettivo, l’Arabia Saudita ha accolto 100 milioni di turisti nel 2023. Oggi il Paese ha fissato l’obiettivo più ambizioso di attrarre 150 milioni di turisti entro il 2030.

“Gli straordinari risultati ottenuti dal settore viaggi e turismo dell’Arabia Saudita – ha dichiarato Julia Simpson, presidente e ceo Wttc – lo scorso anno segnano un momento cruciale nel suo percorso verso la conquista di un ruolo di leader del turismo globale. Questo successo è il risultato diretto dell’impegno visionario del Regno nel settore, che mostra un’impressionante fusione di patrimonio culturale e iniziative turistiche innovative. Con la sua continua espansione, il settore promette di svolgere un ruolo cruciale nel futuro economico diversificato della nazione, contribuendo al contempo in modo significativo allo sviluppo globale del settore”.

Vision 2030

Il ministro del Turismo dell’Arabia Saudita e presidente del Consiglio esecutivo del Turismo delle Nazioni Unite Ahmed Al-Khateeb, ha dichiarato che “gli ultimi dati del Wttc sono un’ulteriore prova del rapido successo che abbiamo ottenuto nella trasformazione dell’industria turistica dell’Arabia Saudita. Il turismo è un pilastro fondamentale dei piani di diversificazione economica della Vision 2030 del Regno e abbiamo fatto passi da gigante promuovendo gli investimenti nel settore – con oltre 800 miliardi di dollari stanziati entro il 2030 – oltre a creare nuovi posti di lavoro e ad aumentare il contributo del turismo al Pil”.

Il 2024

Si prevede che il settore continuerà a crescere a ritmo sostenuto nel 2024, con un contributo al Pil che raggiungerà i 498 miliardi di Sar, mentre i posti di lavoro aumenteranno di oltre 158mila unità, raggiungendo quasi 2,7 milioni di persone.

Si prevede che la spesa dei visitatori internazionali raggiunga i 256 miliardi di Sar, quasi il doppio del livello massimo precedente, e che la spesa dei visitatori nazionali raggiunga i 155,2 miliardi di Sar.

Il prossimo decennio

L’ente mondiale per il turismo prevede che il settore aumenterà il suo contributo al Pil annuale fino a raggiungere la cifra di 836,1 miliardi di Sar entro il 2034, quasi il 16% dell’economia saudita, e darà lavoro a più di 3,6 milioni di persone in tutto il Paese, con una persona su cinque che lavora nel settore.

La regione

Il settore è cresciuto in Medio Oriente di oltre il 25% nel 2023, raggiungendo quasi 460 miliardi di dollari. I posti di lavoro hanno raggiunto quasi 7,75 milioni di persone e la spesa internazionale è cresciuta del 50%, raggiungendo 179,8 miliardi di dollari. La spesa dei visitatori nazionali è cresciuta del 16,5%, raggiungendo oltre 205 miliardi di dollari.

Secondo le previsioni del Wttc, i viaggi e turismo in Medio Oriente continueranno a crescere nel 2024, con un contributo al Pil che raggiungerà i 507 miliardi di dollari. Si prevede che i posti di lavoro raggiungano gli 8,3 milioni, che la spesa dei visitatori internazionali raggiunga i 198 miliardi di dollari e che la spesa dei visitatori nazionali superi i 224 miliardi di dollari.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti