Neos, il diretto Palermo-Jfk punta a 20mila passeggeri nell’estate

È partito sabato il primo volo diretto Neos Jfk-Palermo, con ritorno negli Usa domenica.  A questa frequenza settimanale se ne affianca un’altra, che vedrà il Boeing 787-9 Dreamliner, da 355 posti, prendere il volo ogni lunedì da New York e arrivare all’aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo-Punta Raisi il martedì, per poi ripartire, offrendo così al mercato una capacità aerea pari a 710 posti settimanali.

Si tratta dell’unico volo dalla Sicilia agli Stati Uniti che sarà attivo per l’intera stagione estiva e che verrà riconfermato per il prossimo anno con l’introduzione di una frequenza in più, per un totale di 3 a settimana, rappresentando un’importante opportunità per la più grande isola del Mediterraneo, in termini sia di traffico outgoing sia di incoming, senza dimenticare l’elevato numero di connazionali residenti proprio nella Grande Mela.

Ampio bacino

“Puntiamo a trasportare 20mila passeggeri nell’estate 2024 – dichiara Carlo Stradiotti, amministratore delegato Neos -. Grazie ad aeromobili di ultimissima generazione e agli elevati standard di servizio riconosciuti dal mercato, offriamo a un nuovo bacino di traffico un collegamento in cui crediamo molto verso una destinazione, New York, che ottimamente sintetizza il progetto di sviluppo di Neos”.

Neos amplia, dunque, il proprio network verso il Nord America, dove dal 2021 è presente con 3 voli settimanali sulla tratta New York-Milano Malpensa e da aprile 2023 con un volo Toronto-Milano Malpensa che raddoppia la frequenza durante la stagione estiva.

Iniziative promozionali

“Sono state attivate specifiche iniziative – ha dichiarato il dirigente generale del Dipartimento Turismo Maria Concetta Antinoro – destinate alla promozione del brand Sicilia attraverso una campagna pubblicitaria realizzata mediante l’acquisto di spazi dedicati sui velivoli e l’organizzazione di incontri b2b con gli operatori turistici statunitensi e siciliani. Rafforzeremo ogni ulteriore iniziativa con l’obiettivo di implementare significativamente i flussi turistici verso la nostra isola, obiettivo prioritario della programmazione di questo assessorato”.

Turismo esperienziale

“La rotta per New York operata da Neos è una bella occasione per i siciliani – dice Vito Riggio, amministratore delegato di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto internazionale Falcone Borsellino di Palermo -. È logico che noi puntiamo molto alle presenze degli americani sul territorio palermitano, ricco di tradizioni e cultura che alimentano il turismo esperienziale. Il solo fatto che oggi venga annunciato l’aumento delle frequenze per la stagione estiva 2025 ci fa ben sperare sulla riuscita del collegamento e sulla possibilità che venga esteso anche nei mesi invernali”.

Anche cargo

Con l’obiettivo di diversificare il proprio business, il nuovo volo sarà adibito non solo ai passeggeri, ma anche al trasporto merci, offrendo una disponibilità pari a 10 tonnellate per ciascun volo. Un’attività importante per la compagnia, avviata durante gli anni della pandemia e che ha portato alla sua crescita, non solo per quanto riguarda il volume e il fatturato, ma soprattutto in termini di prodotto e servizi offerti.

Neos continua, dunque, il proprio percorso di sviluppo con il costante ampliamento del piano voli, grazie a nuove direttrici che coinvolgono mercati particolarmente interessanti per il mix di clienti leisure e business, e continui investimenti in nuovi aeromobili. Entro il 2024 vi sarà, infatti, l’ingresso di tre nuovi B737-8 Max con una flotta che raggiungerà un totale di 19 aerei.

I biglietti sono acquistabili su neosair.it per il mercato italiano e neosair.com per il mercato americano, attraverso uffici commerciali Neos a New York. I voli sono, inoltre, distribuiti tramite il Gsa Apg, le principali Ota, il network Welcome Geo e attraverso i Gds di Amadeus e Sabre per tutti i mercati.

Tags: ,

Potrebbe interessarti