Giordania: accordo Royal Jordanian-Trenitalia e nuovi hotel

La Giordania potenzia l’offerta turistica in vista della ripartenza del settore. Lo fa con nuove strutture alberghiere e facilitando l’accesso ai visitatori italiani.

Accordo Royal Jordanian-Trenitalia

Royal Jordanian ha stretto un accordo strategico con Trenitalia, permettendo ai viaggiatori di raggiungere comodamente gli aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino con i treni ad alta velocità Le Frecce, partendo da qualsiasi città italiana a una tariffa vantaggiosa, acquistabile con un unico biglietto.

L’accordo si aggiunge a quello già esistente con Ita Airways, che permette ai passeggeri di partire da qualsiasi città italiana con coincidenze su Fiumicino, acquistando un unico biglietto che comprende sia il volo domestico Ita Airways sia il volo internazionale Royal Jordanian per Amman. Tutte le combinazioni di voli e tariffe sono già disponibili e prenotabili tramite le agenzie di viaggi e i tour operator.

I nuovi hotel

Sul fronte dell’ospitalità, la Giordania ha assistito a una significativa crescita delle strutture alberghiere nelle principali mete turistiche. Ad Amman, sono stati inaugurati i due quattro stelle Grand Hotel, situato vicino all’Amman Marriott Hotel, e Seven Roses Hotel, nelle vicinanze del cinque stelle Radisson Blu Hotel, aperto nel dicembre 2023.

A Wadi Musa, è stato appena aperto il Petra Premium Hotel, un moderno tre stelle. Le ultime aperture nel deserto del Wadi Rum comprendono nove campi tendati che offrono servizi di alto livello come il Fahad Luxury Camp, il Desert Heart Camp e il Bedouin Lifestyle. Ad Aqaba, la novità è il Saraya Abdeen Hotel, un quattro stelle a 200 metri dalla spiaggia Al-Ghandour Beach.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti