Msc torna in Giappone

Msc Crociere è pronta a ripartire in Giappone, ma è anche la  prima compagnia internazionale operante nel Paese del Sol Levante a ricevere la certificazione di conformità per la salute e la sicurezza da parte della società ufficiale di classificazione marittima ClassNK. 

La certificazione del protocollo di salute e sicurezza, che ha fatto scuola nel settore, rappresenta un importante passo in avanti verso il riavvio delle operazioni della compagnia in Giappone, previsto per aprile 2021 e pone le basi alla riapertura delle vendite a dicembre, destinate ai residenti, e per iniziare a lavorare con i porti del Paese predisponendo così tutto per la prossima stagione.

Soddisfazione espressa da Gianni Onorato, ceo di Msc Crociere, per aver ricevuto questa certificazione, "siamo ora fiduciosi di poter riavviare la nostra attività in Giappone al servizio del mercato locale entro aprile 2021".
Junichi Hirata, direttore generale del Dipartimento Innovazione e Sostenibilità di ClassNK, ha dichiarato che "questo è il primo importante passo di un piano a più lungo termine per Msc Crociere per riprendere le attività in Giappone nella prima metà del 2021, ora lavoreremo a stretto contatto con la compagnia per raggiungere questo obiettivo".

Hiroya Nakano, direttore generale del Porto della città di Yokohama, ha concordato e aggiunto: "È una grande notizia che Msc Crociere abbia ricevuto questo certificato di approvazione da parte di ClassNK per il suo protocollo di salute e sicurezza. Il Porto di Yokohama si impegna a collaborare per la ripresa delle crociere internazionali nella primavera del 2021".

I protocolli operativi per la salute e la sicurezza delle autorità portuali in Giappone e quello di Msc Crociere seguiranno le linee guida stabilite dalla Jopa, l'Associazione giapponese delle navi passeggeri oceaniche.
Msc Bellissima, varata nel 2019, sarà impiegata in Giappone, nel porto di Yokohama per crociere da sei a nove notti nei mesi di aprile, maggio e giugno 2021 e in seguito anche ad ottobre e novembre 2021.

"Essere la prima compagnia crocieristica internazionale in Giappone ad aver ottenuto questa importante certificazione di conformità, è un'ulteriore testimonianza della validità del nostro strutturato e rigoroso protocollo di salute e sicurezza – afferma Onorato – che ha aperto la strada all'intera industria crocieristica da quando, ad agosto, siamo stati la prima grande compagnia a riprendere l'attività nel Mediterraneo. Ad oggi abbiamo trasportato in modo sicuro e responsabile più di 30.000 passeggeri nel Mediterraneo e ora siamo in grado di offrire la stessa esperienza ai nostri clienti in Giappone. Il nostro protocollo, punto di rieferimento per l’intero settore, insieme ai dati raccolti con la ripartenza delle nostre due navi che hanno fatto scalo in Italia, Grecia e Malta, è attualmente in fase di studio da parte delle Autorità di altri Paesi in cui si prevede possano ripartire le crociere. Riteniamo che questa certificazione, ottenuta in un Paese dove l'industria crocieristica è stata posta subito al centro dell'attenzione durante la pandemia – unitamente alla conferma del proseguimento delle crociere da parte delle autorità italiane attraverso l’ultimo decreto ministeriale – sia un’importante testimonianza della fiducia che siamo riusciti a costruire grazie alle efficaci misure previste dal protocollo e alla loro rigorosa applicazione a beneficio degli ospiti, dell'equipaggio e delle comunità che visitiamo”.

Il Rina, società di classificazione europea, ha assegnato a Msc Grandiosa, ammiraglia della compagnia che oggi opera nel Mediterraneo, la classificazione aggiuntiva “Biosafe”. In precedenza aveva verificato anche il protocollo di salute e sicurezza di Msc Crociere certificando che rispettava e andava oltre gli elevati standard dell’Agenzia per la Sicurezza Marittima Europea (Emsa) e del Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (Ecdc), che incorporano ulteriori standard sanitari definiti da Ee Healthy Gateways.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti