L’inarrestabile corsa delle crociere

La crescita del turismo crocieristico non si arresta, in Italia come nel mondo.

Nel 2024 i porti italiani registreranno un nuovo record per numero di passeggeri movimentati, grazie a oltre 5mila toccate nave: il traffico supererà la soglia dei 13 mln, per il miglior dato degli ultimi 10 anni.

Lo scettro a Civitavecchia

Civitavecchia sarà sempre più leader in Italia, oltre che a livello mondiale, superando per la prima volta la soglia dei 3 mln di passeggeri movimentati (3,45 milioni, +6% sul 2023) secondo il report Italian Cruise Watch 2023 stilato da Risposte Turismo. Invariate le altre posizioni sul podio, con Napoli che consolida la seconda posizione (1,61 mln di crocieristi, +4% vs 2023) davanti a Genova (1,38 mln di crocieristi, -8% vs 2023); a seguire Palermo, che raggiungerà la soglia del milione di crocieristi (+7,5% vs 2023). Sempre Civitavecchia si confermerà il porto leader per varietà di portafoglio clienti: il prossimo anno vi scaleranno il 62% delle compagnie crocieristiche operative sul Belpaese; alle sue spalle la coppia Napoli-Livorno (scelta dal 52% delle compagnie) e Catania (49%).

Dalle compagnie, bilanci e previsioni

Costa Crociere

Costa Crociere che nel 2023 ha festeggiato il suo 75° anniversario, ha visto la domanda rafforzarsi con forza: “Le vendite sull’estate sono state consistenti, superando i volumi di prenotazione del 2019, ed anche le prenotazioni sulla stagione invernale sono incoraggianti- ha commentato Luigi Stefanelli, associate vice president per la Regione Sud Europa di Costa-. Non abbiamo mai smesso di investire sulla qualità del nostro prodotto e siamo riusciti a dare ulteriore valore alla nostra offerta di vacanza differenziandola rispetto alle altre”.

MSC Crociere

Un’offerta di 146 diversi itinerari in Mediterraneo, Nord Europa, Centro America e il ritorno del sud-est asiatico con tutte e 22 le navi della flotta che saranno impegnate nel corso dell’anno: saranno questi i numeri della stagione estiva di MSC Crociere che pone l’accento sul ruolo centrale che avrà il Mar Mediterraneo, dove saranno posizionate 13 navi, con 7 unità che offriranno itinerari sul versante occidentale e altre 5 sul versante orientale. Ai Chantiers de l’Atlantique intanto, la compagnia ha confermato l’ordine per due nuove navi alimentate a gas naturale liquefatto che fanno parte della World Class e sono parte di un accordo complessivo che prevede l’opzione per una quinta nave: le due unità saranno consegnate nel 2026 e nel 2027.

Norwegian Cruise Line

Dopo aver accolto in flotta la Norwegian Viva, NCL aspetta il varo della Norwegian Aqua ad aprile 2025: “La nostra attenzione nel 2024 si concentrerà soprattutto su due regioni, i Caraibi e l’Asia– ha detto Kevin Bubolz, vice president & managing director Continental Europe, Middle East & Africa NCL-. Faremo base a Punta Cana in Repubblica Dominicana offrendo ai nostri ospiti un facile accesso agli itinerari dei Caraibi attraverso voli diretti da/per l’Europa. In Asia nel 2024-2025 schiereremo un record di quattro navi offrendo crociere dalla durata compresa tra i 10 e i 14 giorni in destinazioni iconiche come Singapore e Ho Chi Minh City, in Vietnam, oltre a pernottamenti prolungati in luoghi che si animano di notte, come Phuket, Osaka e Bali. Faremo anche i primi scali a Manila, Boracay, Palawan e Salomague (Filippine), Isola di Bintan (Indonesia) e Hualien (Taiwan)”.

Star Clippers

Secondo Marie Krafft, direttrice vendite di Star Clippers, le crociere più ricercate dagli italiani sono quelle nel Mar dei Caraibi e quelle nel Mediterraneo, in particolare quelle che partono da Cannes e Venezia: “Sulle destinazioni lungo raggio registriamo la tendenza ad abbinare dei tour alla crociera per esplorare ulteriormente le località- ha riferito Krafft-, e questo soprattutto quando si tratta di viaggi di nozze. Destano poi particolare attenzione le partenze a tema”.

Royal Caribbean International

Il 2023 per RCCL è stato un anno eccezionale che ha superato significativamente i livelli del 2019 sia in termini di domanda che di ricavi e c’è una domanda fortemente anticipata sulla summer 2024 secondo Gianni Rotondo, direttore generale Royal Caribbean Cruises Italia, una stagione che vedrà schierate 7 navi su 9 porti italiani: “L’anno scorso, in media, i nostri ospiti italiani prenotavano le crociere 3,5 mesi prima della partenza- ha detto- quest’anno invece fino a quasi 6 mesi prima. Odyssey of the Seas tornerà a salpare da Civitavecchia per il terzo anno consecutivo offrendo agli ospiti una scelta di crociere da 7 a 9 notti nelle isole greche. Sono inoltre lieto di annunciare che Explorer of the Seas tornerà a salpare da Ravenna per crociere di 7 notti”.

Per il servizio completo si rimanda al Dossier 2 Anni di Turismo in uscita sul magazine  Guida Viaggi  l’11 dicembre.

Alessandra Tesan

Tags: , , , , , , ,

Potrebbe interessarti