In Bit 41 startup innovative

L’associazione Startup Turismo dal 10 al 12 febbraio sarà presente alla Bit con 41 startup innovative tra le oltre 113 associate all’interno dell’Area BTech, Padiglione A4.

Rispetto agli anni passati, la presenza in fiera delle startup, coordinate dall’associazione, è quasi duplicata, a dimostrazione che le giovani aziende continuano a credere nel valore delle fiere per presentare le proprie idee e ritengono fondamentale farlo all’interno di un network associativo.

Startup Turismo, nata nel 2013 dall’idea di 10 imprenditori del travel per riunire le migliori startup che offrono prodotti e servizi digitali nei settori del Turismo e della Cultura, è riuscita, in questi anni, a catalizzare l’interesse di tutte le giovani startup che cercano un laboratorio di idee, confronto e crescita. Un lavoro portato avanti negli anni grazie alla visione di Karin Venneri, presidente, Flavio Tagliabue, segretario generale, Raffaella De Donato, community manager e tutto il team di collaboratori che hanno reso pilastro importante tra le attività dell’associazione quello di partecipare ad eventi e manifestazioni di rilievo come Bit.

Tra le startup presenti alla nuova edizione della Borsa Internazionale del Turismo ci sono piattaforme di digital concierge, prenotazioni di hotel, b&b, case vacanze, recensione e reputazione online delle strutture ricettive, smart check-in.

C’è chi chi valorizza il patrimonio artistico e culturale e promuove un turismo sostenibile. Ci sono anche quelle dedicate a chi ama viaggiare, scoprire aneddoti curiosi, itinerari, mappe e condividere esperienze uniche.

Difficoltà a trovare una destinazione adatta ai bambini? Alla Bit ci sarà anche Its4kids, la community che offre soluzioni per chi viaggia con i bimbi. Per chi non vuole lasciare a casa l’amico a quattro zampe, TripDoggy aiuta a trovare strutture dog-friendly e Food For Dogs aiuta a trovare la pappa adatta al proprio cane.

Altre novità del panorama turistico sono rappresentate dalle startup Europass Italia (app Wechat per il turismo cinese), Listanozzeonline (l’innovativa lista “viaggio” online anche per pagamenti di gruppo), Pem Cards (app per spedire cartoline), NearIt (Piattaforma web di Contextual Mobile Engagement che consente di comunicare in maniera profilata e contestualizzata con gli utenti mobile), SenseCatch, che aiuta le aziende turistiche a comprendere emozioni, esperienze e atteggiamenti inconsapevoli di persone e consumatori, K-rev e Nice dei sistemi innovativi per valutare il personale.

Premiati anche dal Pentagono, Studiomapp, è un servizio di location intelligence (Api e Widget) per il turismo che valorizza la posizione delle strutture ricettive e aumenta le conversioni.

L’edizione 2019 della Bit risulta fortemente caratterizzata dall’attenzione verso l’innovazione, fornendo ampio spazio a 30 speech inseriti nella programmazione ufficiale che vedranno avvicendarsi sui palchi della manifestazione altrettante startup che racconteranno le novità del settore travel.

Tra questi, l’sssociazione Startup Turismo darà alcuni consigli pratici ai giovani imprenditori che vogliono fondare una startup e aiuterà le startup a districarsi in tutte le novità della legge di Bilancio 2019

Tags: ,

Potrebbe interessarti