Dubai fa focus su stop over e summer

Dubai ha accolto oltre 10 mln di visitatori internazionali nel periodo gennaio-settembre 2022, con l’Italia che si è posizionata al 14° posto nella classifica dei 20 mercati più importanti in termini di arrivi (è europeo il 20% dei flussi). Ed è proprio sul mercato italiano che il lavoro di Dubai Economy & Tourism continuerà a promuovere nel 2023 lo stand alone e punterà a potenziare gli stop over e i viaggi nella summer collaborando con i principali partner, inclusi alcuni operatori minori ad alto potenziale.   

Expo City Dubai, la città del futuro 

L’Emirato si conferma in continua evoluzione ed anche per la stagione invernale svela numerose novità. Dopo l’apertura del Museum of the Future a febbraio e la presentazione della prima Guida Michelin di Dubai a giugno che ha affermato la destinazione come nuovo paradiso per i foodies, il mese di ottobre ha visto l’inaugurazione di Expo City Dubai sul sito che ha ospitato la prima esposizione universale negli Emirati Arabi Uniti (con oltre 24 mln di visitatori).  

Attraverso il recupero dell’80% delle infrastrutture costruite per l’Expo, la nuova area è divenuta oggi una città del futuro orientata all’innovazione ed antropocentrica, concepita come un modello di pianificazione urbana green che punta a raggiungere zero emissioni.  Oltre a una serie di attrazioni e un’offerta di attività educative, culturali e di intrattenimento, Expo City Dubai ospita uffici, strutture per il tempo libero, ristoranti, spazi per eventi ed impianti sportivi.  

Aperture nell’hotellerie 

Mentre si attende a 2023 inoltrato l’apertura del One&Only One Za’abeel Resort and Private Homes, di VOCO Dubai The Palm e dell’NH Collection La Suite Hotel, prima struttura NH Collection negli Emirati, nella prima parte dell’anno aprirà i battenti il nuovo hotel Atlantis The Royal, situato accanto al suo celebre fratello Atlantis The Palm, sull’omonima isola artificiale. Come per il suo predecessore, avrà un allestimento ispirato al mondo acquatico, una sky pool a 90 mt di altezza e una collezione di eleganti camere con vista mozzafiato sullo skyline e sul Mar Arabico.   

Chicche nel deserto 

Per chi cerca esperienze mozzafiato di soggiorno nel deserto fino a giugno 2023 rimarrà aperto il Terra Solis Dubai, un’esperienza di glamping per soli adulti scandita da musica, feste ed intrattenimento, portato nella città emiratina dal team che ha ideato il famoso festival di musica elettronica Tomorrowland.  Il nuovo concept “The Nest” by Sonara firmato da Nara Desert Escapes invece, unisce 14 tende di lusso eco-sostenibili a forma di duna ad una cucina molto raffinata e alla possibilità di fare magiche colazioni all’alba sulla Dubai Conservation Reserve. Ultimo di una serie di aperture da parte della fondatrice di Nara Stephanie Reichenbach, The Nest by Sonara ha aperto al pubblico lo scorso 23 settembre e porta l’evoluzione del glamping a nuovi livelli con il concetto di nido.  

I nuovi voli 

Flydubai ha annunciato l’introduzione di nuovi voli su Dubai da Milano Bergamo e Cagliari. Il Bergamo-Dubai opererà 5 volte alla settimana dal 10 marzo, poi dal 19 aprile diverrà giornaliero, mentre Cagliari dovrà attendere il mese di giugno per il collegamento trisettimanale.  

Alessandra Tesan

Tags: ,

Potrebbe interessarti