Stime positive per l’aviazione mondiale nel 2024

Nel 2023 l’aviazione mondiale ha vissuto un periodo da sogno. A dirlo è un report di Skift, che sottolinea il fatto che “tutto ciò che è andato storto durante la pandemia sembra essersi invertito, e non solo”. Il settore ha una solida base per l’inizio del 2024.

Più capacità, passeggeri e profitti

Le compagnie aeree hanno risposto alla domanda di mercato aggiungendo capacità il più rapidamente possibile. Secondo un rapporto dell’Oag di dicembre, la capacità globale di posti a sedere per il 2023 era solo del 3,7% indietro rispetto al 2019. Nel primo trimestre del 2024, l’Oag prevede un aumento del 2,9%.
La Iata  ha dichiarato che i fattori di carico dei passeggeri si sono attestati all’84,2% nel terzo trimestre, appena al di sotto dei livelli dello stesso trimestre del 2019 (84,5%). Ad eccezione della regione Asia-Pacifico, secondo la Iata, il mondo tornerà ai livelli di traffico pre-Covid nel 2023. L’Asia-Pacifico dovrebbe raggiungerli nel 2024.

Gli investimenti

Grazie ai profitti record, le compagnie aeree si sono affrettate a piazzare ordini ad Airbus e Boeing. Non si ha ancora un conteggio definitivo, ma ci sono più di 2.900 ordini di aeromobili da parte delle compagnie dopo i numerosi accordi di dicembre. Il portafoglio ordini è in gran parte orientato verso aerei narrowbody, il principale cavallo di battaglia delle compagnie aeree con grandi reti nazionali e regionali. Nel 2023 sono stati consegnati oltre 1.300 aeromobili. AirInsight stima che Airbus abbia consegnato 728 aeromobili nel 2023, mentre Boeing ne ha consegnati 491, compresi i cargo. Embraer ha consegnato 61 aeromobili e Atr ne ha consegnati 33. Anche la cinese Comac, che ha consegnato il suo terzo aeromobile C919 nel 2023, ha registrato un aumento degli ordini nel 2023, mentre Brunei GallopAir ha ordinato 15 aeromobili a settembre.

Prezzi del petrolio in calo

Un’altra buona notizia proviene dalle stime sul greggio: la Iata prevede un prezzo medio del carburante per aerei di circa 115,50 dollari nel 2023 e 113,80 dollari nel 2024. Pur rimanendo elevati, entrambi sono inferiori al livello di 135,60 dollari del 2022, che è stato in gran parte guidato dal conflitto tra Russia e Ucraina.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti